Combattere la povertà con investimenti sostenibili: Banca Etica

Banca Etica - Alessandro Alberini

Nell’ambito del progetto interdisciplinare “Money, money, money” noi della classe 2D ci siamo collegati con Alessandro Alberini, consulente finanziario di Banca Popolare Etica.

Manuel e Julian hanno intervistato l’esperto in italiano.

Abbiamo così scoperto che Banca Etica è molto diversa dalle altre banche.

Nata circa vent’anni fa, ha diverse sedi in Italia e in Spagna e si ispira ai principi della finanza etica. Questa banca presta molta attenzione alle attività che finanzia, perché tiene conto non solo dei classici parametri, ma anche delle possibili conseguenze che il finanziamento può avere sul territorio, da un punto di vista ambientale e sociale. Sostengono quindi esclusivamente i progetti compatibili con i loro valori.

Il signor Alberini ci ha raccontato anche qualcosa di sé, della sua formazione e della sua carriera lavorativa.  Per lui una solida preparazione e l’esperienza sul campo sono molto importanti per essere un buon consulente finanziario, ma ha anche sottolineato come la conoscenza di almeno due lingue straniere sia ormai un requisito indispensabile per il mondo del lavoro in generale. Ci ha quindi invitato a non trascurare lo studio delle lingue.

Manuel e Julian hanno chiesto anche se la pandemia avesse in qualche maniera influenzato il suo lavoro, ma il signor Alberini ci ha spiegato che la sua attività non ne ha risentito molto. La Banca Popolare Etica da sempre sostiene il lavoro agile e quindi ha subito messo a disposizione dei suoi impiegati tutte le attrezzature necessarie per lavorare da casa.

Per noi è stato molto interessante ascoltarlo e lo ringraziamo per averci dedicato un po’ del suo tempo!

Per ulteriori informazioni, vi invitiamo a consultare il loro sito www.bancaetica.it

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest